skip to Main Content

La Corte di Raffaello Rossi

questa è la storia di come ho conosciuto Catia, suo marito e i suoi dolci

La Romagna è ricca di tipicità. Oltre alle spiagge, la vita notturna, la piadina, che hanno sicuramente un ruolo importante, sono tante le cose che raccontano questa terra.

A Cesena si svolge la fiera “Sono Romagnolo”, riservata ai soli produttori locali, dall’agroalimentare all’artigianato; l’evento è al chiuso, posso andarci anche con il freddo di febbraio.
È già la seconda volta che vi partecipo,  cogliendo così l’opportunità di conoscere qualcosa in più di questo mondo che mi ha accolto da così tanti anni.

Arrivo a Cesena Fiera in tarda mattinata, mi dà il benvenuto la tipica bolgia delle feste romagnole: si mangia, si beve Sangiovese, si sente il liscio e la parlata locale, si ride e si passeggia tra le bancarelle, mi fermo ad ascoltare giovani dame in abiti medioevali che raccontano dell’oro bianco, il sale di Cervia, e resto incantata dai movimenti delle mani esperte di nonni romagnoli che creano cesti di vimini in pochi minuti

Una tavolozza di biscotti

caffè, cioccolato, pistacchio, albana, sangiovese…

I produttori non sono divisi per aree merceologiche, tutt’altro, sono mischiati tra loro: c’è chi vende ceramiche e, subito dopo, salami di mora Romagnola e formaggio di fossa. Mi piace.

Cammino, do un’occhiata in giro, alla ricerca di qualcosa di speciale per il mio negozietto di prodotti tipici, finché qualcosa non attira la mia attenzione.
Quando penso al mondo delle favole, lo immagini pieno di colori pastello: verde, giallo, arancio, celeste, rosa…
È proprio quello che vedo.

Curiosa mi avvicino e scopro delicate confezioni, atte a custodire biscotti da te a vari gusti: caffè, cioccolato, pistacchio, albana, sangiovese
Riconosco un elegante abbinamento tra i gusti dei pasticcini ed il colore delle etichette e dei fiocchi a chiusura delle buste.

Sono entrata nello spazio espositivo de La Corte di Raffaello Rossi, una nota pasticceria artigianale che già da un anno avevo identificato come possibile fornitore.

La bellezza di Catia

è tutto bello in questo stand

Mentre guardo sognante i vari prodotti, mi si avvicina e mi offre il suo aiuto una donna: capelli biondi, lisci, lunghi fino alle spalle, occhi grandi e sorridenti, simpatica, accogliente e bellissima. È tutto bello in questo stand!

Come ogni volta che conosco un nuovo fornitore, racconto a Catia Guerrini di Le Petit Gourmet e lei si impegna ad inviarmi il loro catalogo completo appena tornata a casa.
Per Catia non è possibile che faccia il primo ordine senza conoscere la qualità dei suoi prodotti, così mi regala qualche confezione della sua tavolozza di biscotti, con la promessa di assaggiarli tutti.

Cosa che ho assolutamente intenzione di fare.

Emoji

dal giapponese 絵 e (immagine), 文 mo (scrittura) e 字 ji (carattere)

Così è iniziata la collaborazione con Catia e con suo marito Raffaello, titolare e mastrofornaio de La Corte di Raffaello Rossi.
Tra biscotti, ciambelle romagnole, panettoni artigianali, messaggini, colori ed emoji su Whatsapp

Back To Top